La sede di Siena della Biblioteca Umanistica
La Biblioteca è stata istituita con la nascita della Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Siena nell'Anno Accademico 1971-72. In un primo momento essa era formata soltanto dall'attuale Sala di Lettura e da un magazzino al piano sotterraneo; in seguito ha assunto, negli anni, lo stato attuale. Oggi contiene oltre 205.000 volumi e circa 1.000 periodici, di cui 745 attivi.
I posti di lettura sono 213.
Il volume di acquisti si aggira ogni anno intorno alle 6.000 unità: in parte tali acquisti avvengono in base alle indicazioni dei docenti delle varie discipline sui fondi messi a disposizione dai Dipartimenti della Facoltà; in parte essi hanno luogo direttamente sui fondi propri della Biblioteca. In quest'ultimo caso rientrano i libri segnalati nelle bibliografie dei corsi dell'Anno Accademico Corrente, le bibliografie, la manualistica, le opere di consultazione, le principali collane di classici e le opere segnalate dagli studenti (quando ne sia autorizzato l'acquisto dalla Direzione).

Del patrimonio della Biblioteca fanno parte importanti fondi bibliografici e archivistici appartenuti a studiosi e personalità di rilievo in ambito culturale. Di particolare rilievo i fondi Bianchi Bandinelli, Carandini, Della Bianca, Fortini, Francovich, Fubini, Istituto Gramsci, Pertini, Raicich, Raissa Calza.